Categoria: Aperilibro

Ti rubo la vita

Miriam, Giuditta, Esther. Tre donne capaci di tutto per vivere perchè loro sono ebree e quindi sempre costrette alla fuga.

Ma Amano, nonostante tutto. Ed è straziante leggere quanto amano perchè per salvarsi hanno dovuto cambiare nome, identità, anche religione. Sono state vendute, sposate senza scelta, calpestate da padri, compagni, sconosciuti.

E con le unghie e con i denti hanno resistito alla violenza dell’intolleranza, diversa nella storia, uguale nel suo odio cieco.

Il finale stupisce ma non è solo quello. Tanti luoghi, ancor più segreti e queste tre meraviglie di donne sono raccontate con un filtro che ha il sapore del vetro: le vedi attraverso, sono lì, potresti toccarle o confortarle.

Potresti esser stata tu.

Libro strepitoso…e vivo.

Continua a leggere